Right click is disabled
logo
logo

Musiche

MUSICIANS

When Israel Was In Egypt’s Land, Let My People Go.
Oppressed So Hard They Couldn’t Stand, Let My People Go.
Go Down, Moses, Way Down In Egypt’s Land,
Tell Old Pharaoh, Let My People Go.”
(Go Down, Moses)

Molto tempo è trascorso da quando nel 1800 si intonava uno degli spiritual più famosi “Go Down, Moses”, nel quale si esaltava la liberazione dalla schiavitù cantando il passo biblico dell’Esodo del popolo ebraico in fuga dall’Egitto, e molte cose da allora sono cambiate, compresa la musica che dagli spirituals sviluppò nuovi suoni come il blues, il jazz, il rock e molti altri ancora, tutti rappresentativi delle diverse generazioni che si sono susseguite. Molta della musica che ascoltiamo ha la stessa radice comune e porta con se echi di un passato di sofferenza e speranza.

La musica è un tramite che abbiamo per riuscire a comunicare le nostre emozioni più profonde ed ogni musicista ricerca sonorità e strumenti che gli permettano di esprimersi nel modo più eloquente possibile.

Una appassionata esecuzione è ciò che rende partecipe l’ascoltatore alle suggestioni dell’interprete e la ricerca espressiva è ciò che crea nuovi orizzonti sonori, spesso raggiunti attraverso ardite sperimentazioni dove nulla è imposto ma solo proposto in una nuova forma che non pretende di piacere ma chiede solo di essere presa in considerazione.

Musica dove tutto è possibile e dove è possibile che tutto sia musica.

Appare suggestivo in questo caso che concerti non convenzionali, organizzati dall’Associazione Culturale Musiche Possibili di Ivrea, vengano proposti nella cornice di una antica sinagoga dove nuovi orizzonti musicali si fondono a ricordi lontani.

Documentare o cercare di ritrarre suoni con una immagine muta è innegabilmente irrazionale, ma fortunatamente l’essenza della musica stessa filtra dai visi degli interpreti, dalle movenze fra le note, e nella serie di immagini che seguono ho cercato di registrare quel respiro, quell’attimo di intimità che il musicista condivide con il pubblico, sottolineato nel buio da riflessi di luci inattese.

Associazione Culturale Musiche Possibili
https://www.facebook.com/MusichePossibili/